lunedì 30 aprile 2012

Bis di primi cremosi con asparagi bianchi e verdi

Prosegue lo "speciale asparagi" ;-), ho accumulato molte foto dei piatti cucinati in questi giorni che oggi posso permettermi di pubblicare più ricette con protagonista una delle verdure di stagione più interessante, gli asparagi.

In questo post vi propongo due ricette perfette per questo tempo indeciso, almeno al nord, sospeso tra due stagioni, a metà strada tra un primo asciutto e uno più liquido, quasi una crema di cereali, verdure e legumi con spezie fresche della primavera.

Anche se la presentazione sembra simile e alcuni elementi in comune ci sono, ma le anime di questi due primi sono molto diverse.

Risotto cremoso con asparagi bianchi, piselli e finocchi. 

Il primo, a dispetto dei colori allegri che ho scelto per impiattarlo è un piatto della tradizione rivisitato, che credo risveglierà i ricordi d'infanzia di alcuni di voi, "risi e bisi", riso e piselli.



Un risotto cucinato con un riso da minestra, lasciato morbido volutamente, con verdure di stagione e una piccola eccezione per gustare il sapore dei ricordi in una giornata di pioggia con un sentore di primavera dato dal profumo della salvia fresca.


Ingredienti:

riso Baldo (o altro riso da minestra o anche da risotto): 70 gr a persona (o come da vostra abitudine);
asparagi bianchi: una decina a commensale;
una manciata piccola di piselli a persona;
un terzo di finocchio a persona;
un quarto di porro piccolo a persona;
salvia fresca tagliata finemente;
Olio EVO per mantecare alla fine;

Per la preparazione dei risotti potete fare riferimento all'ultima ricetta con gli asparagi che ho pubblicato, niente vino però, con l'accortezza di aggiungere tutti i cereali e le verdure dall'inizio e le spezie solo alla fine.

Un'altra ricetta delle ultime sere è un Orzotto con asparagina fresca, amaranto, finocchio, al profumo di menta




Ingredienti:


Orzo perlato (ma anche farro, o un mix dei due, o anche riso integrale): 60 gr a persona (o come da vostra abitudine);
asparagina: una decina di gambi a commensale;
una manciata di amaranto (o anche quinoa) a persona;
un terzo di finocchio a persona;

un quarto di porro piccolo o cipolla bianca a persona;

menta fresca tagliata finemente;
Olio EVO per mantecare alla fine;

Preparazione indentica alla precedente, ricordatevi sempre di aggiungere le spezie del caso alla fine, poco prima di spegnare e che siano ben finemente tritate, così da conservarne il profumo e le proprietà, ma senza che la nota sperziata diventi troppo invadente.

Piatti caldi, morbidi, profumati.
La cucina dell'inverno lascia spazio alla primavera partendo dalle spezie fresche e le verdure di stagione...

A presto con l'ultima puntata dello speciale asparagi.
Buona serata


10 commenti:

  1. Mamma mia la seconda mi ispira da morire...! (ignoranza: l'asparagina sono le punte di asparagi sottili..?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono asparagi sottili sottili che si trovano in alcune zone precise (io conosco bene quelle liguri, ma amiche delle marche li hanno sotto casa), sono più sottili, più dolci, sapore meno deciso, per questo molto interessanti, puoi dar loro il gusto che vuoi! :)
      ciao!

      Elimina
    2. Grazie! Sospetto che a Londra non sarà facile recuperarli ma adesso mi hai messo la voglia..!!

      Elimina
    3. Temo anche io, ma se trovi degli asparagi sottili o bianchi puoi provare lo stesso :)
      ciao!

      Elimina
  2. Adopero poco l'orzo perlato a dire il vero, amo di più il farro (anche d'estate fatto all'insalata) ma al di là di questo in genere le zuppe o comunque i piatti preparati così come hai fatto tu mi piacciono sempre!
    Ho qualche remora sui piselli...mio marito li adora, io meno, ma ogni tanto li mangio comunque.
    Baci e buon primo maggio (qui il tempo è discreto, meno male!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maris, sostituisci! :)
      Al posto dei piselli puoi mettere ancora i ceci, o le fave, o fagiolini tagliati a cubetti o... cosa preferisci :)
      In cucina funziona cosi ;) specie da me.
      Io ne avevo un barattolo che ci è arrivato in un cesto di natale e a mia figlia attiravano "visivamente" per questo sono finiti nel piatto. Anche se è molto più divertente per lei quando sono di staginoe e li può sgranare ;) e il sapore è inutile dire che sia un'altro... :)

      Qui piove, buon primo maggio anche a te!

      Elimina
  3. No vabbè non dico niente. Sembrerei smielosa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nicole, i tuoi commenti mi inorgogliscono sempre... :)

      Elimina

Grazie per il tuo commento, le tue impressioni per me sono preziose :-)
Commenti anonimi momentaneamente sospesi causa spam. Per i commenti ai post più datati c'è la moderazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...